Val Pellice, Lusernetta – San-Rocco. Michele Tosco intento al rilevamento geo-magnetico di una roccia con petroglifi preistorici, presentanti un orientamento solare.

///////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
Lottando fino alla fine, ci ha lasciati il 15 Novembre 2016 Michele Tosco, nostro amico, collaboratore e vice-Bibliotecario; una decina di giorni fa era stato colpito da infarto, e da allora seguivamo con apprensione il decorso ospedaliero.

Michele si stava occupando attivamente della catalogazione dei libri della Biblioteca del nostro Centro Studi. Il suo ricordo rimarrà vivo in tutti coloro che l’hanno conosciuto, tra gli scaffali e specialmente nei libri sugli etruschi, popolo dell’antichità che lo affascinava e del quale era studioso e profondo conoscitore.


Copertina di un manoscritto di Michele Tosco depositato nella Biblioteca del CeSMAP – Centro Studi e Museo d’Arte Preistorica di Pinerolo. L’Autore ha comparato l’iscrizione preistorica presente in Val Pellice, Angrogna, Borgata Faou, Località Baissa, con lettere Nord-Etrusche, risalenti al VII secolo a. C.


Tavola di comparazione, eseguita da Michele Tosco, tra i petroglifi della Peira d’la Baissa con lettere alfabetiche etrusche.

La passione di Michele Tosco per l’antica Etruria aveva positivamente contagiato tutto il CeSMAP, al punto che si organizzò nel 2013 a Pinerolo, grazie a Michele e con la regia del Prof. Alessandro Mandolesi, l’archeologo dell’Università di Torino che aveva scavato la tomba, una mostra: “Il Tumulo della Regina – Immagini di una scoperta archeologica nella necropoli etrusca di Tarquinia”, alla quale fecero seguito alcune conferenze pubbliche sul tema.


Tarquinia. Il Tumulo della Regina in corso di scavo archeologico.

BUON VIAGGIO AMICO MICHELE: ORA LA PREISTORIA E GLI ETRUSCHI NON HANNO PIÙ SEGRETI NÉ MISTERI PER TE !