Conferenza e presentazione del libro
IL VOLO DI ALBATROS
Relatore – Autore
Generale GIANNI MARIZZA

Introducono:
Prof. Dario Seglie, Direttore del CeSMAP;
Dr. Daniele Ormezzano, Vice Presidente del CeSMAP

Sabato 16 Aprile 2016, ore 17,45
Salone delle Feste “Umberto Agnelli”, Circolo Sociale 1806
Via Duomo 1 – Pinerolo

La conferenza / il libro: Ventitré anni fa partivano da Torino e da Pinerolo gli Alpini che dovevano dar vita a quella che sarebbe diventata “l’unica missione dell’ONU coronata da successo”: una difficile ed impegnativa operazione nell’Africa Australe per consolidare la pace in Mozambico dopo un ventennio di sanguinosa guerra civile. A quel contingente, cui venne dato il nome convenzionale “Albatros”, parteciparono i militari di leva, che seppero dimostrare di non essere da meno degli odierni professionisti ai quali l’Esercito già stava cominciando a pensare.
Gli Alpini seppero subito guadagnarsi la fiducia della popolazione e dopo un anno di missione la pace fu consolidata, il terreno fu sminato, i profughi poterono rientrare in patria, le forze armate mozambicane vennero ricostituite e la popolazione fu chiamata per la prima volta a votare democraticamente.
Il libro ripercorre le vicende dell’operazione, dalla partenza al rientro, attraverso la descrizione di 111 personaggi incontrati durante l’assolvimento del compito. Centoundici, come i paragrafi della Carta dell’ONU.

L’Autore: Gianni Marizza è Generale di Corpo d’Armata degli Alpini, giornalista e scrittore. A Pinerolo, dove ha abitato a lungo, ha comandato il Battaglione Susa e il 3° Reggimento Alpini. Laureato in Scienze Strategiche e in Scienze Internazionali e Diplomatiche, è esperto in gestione delle crisi e ha una vasta esperienza di operazioni di stabilizzazione e ricostruzione in Africa, nei Balcani e in Medio Oriente. In Iraq è stato vice comandante del Corpo d’Armata multinazionale, costituito da truppe di ventisette Paesi. Fra i vari riconoscimenti attribuitigli, spiccano la Legion d’Onore francese, la Legione di Merito statunitense, il Premio Internazionale Bonifacio VIII e il Premio Internazionale Giovanni Paolo II. È stato direttore dell’Istituto Alti Studi della Difesa, presidente di un gruppo di pianificazione della NATO e ha insegnato Geopolitica e Gestione delle crisi presso l’Università di Roma “La Sapienza”.