Il CeSMAP-Centro Studi e Museo di Arte Preistorica, Museo Civico di Archeologia e Antropologia di Pinerolo, in occasione della Rassegna dell’Artigianato del Pinerolese aderisce a #iosonoqui, un’iniziativa di En Plein Air. Il progetto, a cura di Elena Privitera, Giovanni Fasulo e Luca Storero, intende promuovere e valorizzare, attraverso un percorso turistico ragionato che si snoda tra le vie cittadine, il patrimonio culturale presente sul territorio nell’ottica di valorizzarne i contenuti e le sue suggestive ambientazioni.

Il percorso è costruito tramite un fil rouge che lega Musei Civici e collezioni private: il linguaggio dell’arte contemporanea rappresenta il collante, la liaison attraverso la quale il passato ed il presente si incontrano e dialogano nella prospettiva di un futuro imminente.

Nelle sedi dei musei verranno collocate opere di artisti contemporanei che, utilizzando un particolare linguaggio creativo (pittura, scultura, fotografia, ecc), possono rappresentare e intrecciare un dialogo fitto, fatto di emozioni tra il vissuto di oggi, di ieri e di domani.

Caterina BrunoIl Museo d’Arte Preistorica ospiterà le opere di:

Caterina Bruno

Osservando le pitture rupestri della Rocca di Cavour (TO), risalenti al Neolitico, l’artista ha realizzato un percorso pittorico che rielabora quel passaggio di civiltà. Scene di caccia, segnali di un mondo alla ricerca della rappresentazione di sé. La distanza temporale è grande, ma il valore della memoria non ha limiti spazio-temporali, e ritrova qui nuovamente vita, forma, costruzione.

Caterina Bruno vive a Cavour (TO). Acquerellista di grande talento, ha esposto dal 1997 nel pinerolese (En Plein Air in particolare) e a Torino, approdando, nel 2012, alla 54° edizione della Biennale d’Arte di Venezia.

Velio AresuARESU

Volti, in miniatura: piccoli idoli in alternata ripetizione, tenuti assieme da spago. L’installazione di Aresu è da considerarsi come un catalogo composto da simboli ancestrali, tesi a ripercorrere (in immagini) la storia dell’uomo: mistero, fede, passione, terrore.

Velio Aresu, sardo, giovane promettente dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, ha spesso esposto presso l’En Plein Air (dal 2000), ha partecipato a varie rassegne d’arte in Italia e all’estero, una sua opera significativa è presente nella collezione dell’En Plein Air.

Il Palazzo del Senato accoglierà invece “Oltre lo spazio” di Tere Grindatto (acrilico su tela, 60×80): nel titolo dell’opera è già insito il suo prezioso significato. Volgere lo sguardo al passato, affrontando il presente in piena consapevolezza: procedere oltre i limiti, superando apparenti confini imposti dal tempo e dallo spazio. Apparentemente statica, questa realtà pittorica è composta di movimenti continui. E’ l’anima d’ognuno qui, che si agita alla ricerca di una strada: fitta di enigmi, comunque da seguire.
Tere Grindatto 1980 - OLTRE LO SPAZIO - acrilico 60x80
Tere Grindatto (San Germano Chisone – TO) si è laureata all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino sia in Pittura che in Scultura, Accademia dove ha insegnato per anni Discipline Pittoriche. Dal 1964 ha partecipato a molte rassegne d’arte, in Italia e all’estero, vincendo anche numerosi concorsi nazionali per opere d’arte per edifici pubblici. Inoltre, progetta ed allestisce spazi urbani, musei (tra cui il MuseumSkiRochon per le Olimpiadi Invernali 2006), mostre ed eventi per enti pubblici e privati. Le sue opere sono oggetto di valutazioni critiche da parte di affermati studiosi di arte contemporanea e sono anche presenti nella collezione di En Plein Air.

Il Museo d’Arte Preistorica – viale Giolitti 1 e il Palazzo del Senato – largo d’Andrade sono visitabili la Domenica con orario 10,30-12,00 e 15,30-18,00 Saranno aperti in occasione della Rassegna dell’Artigianato anche Sabato 10 Settembre 2016 con orario 17,00-21,00